Residenza Arcadia (Bao Publishing)

Tra i graphic novel di Bao Publishing acquistati in digitale a 99 centesimi sul sito Verticomics c’era anche Residenza Arcadia di Daniel Cuello, autore argentino ormai trapiantato in Italia.

Clicca sulle immagini per ingrandirle… questa foto la devo rifare perché è bruttissima, lo so!

Non era in cima alla mia lista di acquisti ma non potevo lasciarmi sfuggire questa occasione. Beh, sono contento di averlo preso, questo graphic novel è stato davvero una grande sorpresa!

La Residenza Arcadia del titolo è un condominio situato in un luogo e in un tempo imprecisati abitato soprattutto da anziani, ognuno dei quali con le tipiche caratteristiche che spesso ci divertono (o ci irritano) delle persone con qualche anno in più.

Mirta, sempre pronta allo scontro, critica tutti e non ha mai una buona parola per nessuno.

Emilio, logorroico, scurrile e completamente dipendente da Instagram, pronto a fotografare tutto ciò che gli capita a tiro.

Sua moglie Dirce, ipocrita e pettegola all’inverosimile.

Dimitri, militare in pensione legato al passato e convinto che i giovani non sappiano fare nulla. Continua a riprendere Ettore, nipote di Emilio e Dirce, che si è offerto di aiutarlo a fare de lavoretti a casa.

Inizialmente, anche per via dello stile caricaturale e (passatemi il termine) sbrigativo dell’autore, sembra quasi di trovarci di fronte a una sorta di sitcom in cui i personaggi interagiscono tra loro creando siparietti divertenti: scontri per una foto che mostra troppo, il povero sostituto dell’amministratore ripreso perché ritenuto incapace, trovate per poter spettegolare senza essere scoperti.

Poi l’autore comincia a disseminare qua e là degli indizi, senza però svelarci mai troppo: l’amministratore è stato chiamato dal Partito per servire la nazione, Ettore è stato convocato dal Partito per il servizio militare, il Partito ha autorizzato l’arrivo a Residenza Arcadia di “quelli”.

Scopriamo quindi che, all’esterno del micromondo di Residenza Arcadia, esiste una dittatura chiamata semplicemente il Partito che controlla tutto e tutti. Pian piano scopriamo anche di più sul passato degli inquilini e la storia prende una piega completamente diversa, più grottesca e triste.

Penso di aver già detto troppo, mi piacerebbe che anche voi, nel caso vogliate leggere quest’opera così particolare, possiate restare sorpresi come è capitato a me. In tal caso, potete recuperare (o magari farvi regalare per Natale) anche la versione cartacea pubblicata a maggio del 2017 al prezzo di 20 euro per 176 pagine. Lo ripeto spesso ma… non ve ne pentirete!

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in Fumetti/Manga e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Residenza Arcadia (Bao Publishing)

  1. fperale ha detto:

    Anche questo l’hai visto da me dì la verità 😀 Comunque se vuoi approfondire l’anno scorso chiaccherai con Daniel del libro .. http://www.nerditudine.it/2017/07/le-nerd-interviste-34-daniel-cuello.html

    • Orso Chiacchierone ha detto:

      Non vorrei sbagliarmi la saltai recensione e intervista per evitare spoiler! 😝
Ora però le ho recuperate, devo ammettere che le risposte di Cuello mi hanno chiarito tante cose!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.