Basilicò

Non ricordo il motivo per cui Basilicò mi abbia incuriosito a tal punto da inserirlo nella mia lista desideri, sta di fatto che c’è rimasto per tantissimo, troppo tempo.

Clicca sulle immagini per ingrandirle e farti una scorpacciata di bei disegni!

Beh, l’attesa è stata ampiamente ripagata!

Pubblicato nel 2016 da Bao Publishing, 160 pagine per 15 euro, Basilicò è ambientato a Palermo, citta d’origine dell’autore Giulio Macaione, e ci racconta una storia familiare che parte da un evento tragico, la morte della protagonista Maria, madre di cinque figli che ha cresciuto da sola.

A raccontarci questa storia è proprio Maria, donna di umili origini che ha sposato un uomo benestante con il quale è riuscita a creare la famiglia numerosa che tanto desiderava. Ogni capitolo si divide in due parti: nella prima parte ci vengono presentati uno a uno i figli di Maria e ci vengono raccontate le loro ultime ore prima della sua festa di compleanno…

… nella seconda, attraverso dei flashback, ci viene raccontato il passato di Maria, dal primo incontro con il suo futuro marito, e ci vengono svelati pian piano i suoi segreti.

Sulla storia non posso dirvi di più per non farvi spoiler, ciò che posso dirvi è che una volta che avrete iniziato la lettura non riuscirete più a fermarvi. I protagonisti sono tratteggiati benissimo e l’autore è davvero bravo a tenere alto l’interesse e la curiosità, chiudendo il cerchio solo alla fine.

Ogni capitolo viene introdotto da una ricetta tipica siciliana perché la cucina è a tutti gli effetti una dei protagonisti di questo racconto, come si può dedurre già da titolo: il basilico che Maria fa crescere nel suo giardino è buonissimo ed è l’ingrediente principale di ogni ricetta che prepara per i suoi figli.

I disegni sono molto belli e dettagliati, in alcuni casi mi hanno ricordato un po’ lo stile di alcuni autori giapponesi. Gli sfondi sono stupendi, soprattutto quelli in cui vengono mostrate scene di vita quotidiana nella città di Palermo e non solo. Interessante poi la scelta di usare colori diversi per le due linee temporali: bianco e nero per il presente, seppia per il passato (l’autore ha utilizzato il caffé, citato anche all’interno della storia, per il colore).

Giulio Macaione attraverso la sua opera ci racconta l’affetto e le incomprensioni tipiche di ogni famiglia ma anche l’amore per la sua terra senza però tralasciane i difetti: i pregiudizi, le malelingue, la mancanza di lavoro.

Bello, bello davvero, un volume che mi sento di consigliare a tutti, una lettura scorrevole che sa sorprendere… difficilmente non vi piacerà!

Questa voce è stata pubblicata in Fumetti/Manga e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Basilicò

  1. Conte Gracula ha detto:

    I disegni sono molto belli 🙂
    Dà l’idea di essere un po’ cinematografico.

  2. mikimoz ha detto:

    Questo sarà mio.
    Mi piacerà sicuro, amo le storie così… semplici, pezzi di vita.
    Una sola cosa, ho sempre odiato chi accenta la parola basilico… l’ho visto fare anche altrove 😮

    Moz-

  3. Riccardo Giannini ha detto:

    Mi piace un sacco (non posso mettere like perché ho wordpress kaput), dai disegni e dall’idea della storia.

    Mi piace che il fumetto italiano riesca a raccontare la società e l’attualità senza cadere negli stereotipi e nelle ‘esagerazioni caricaturali’ del cinema italiano contemporaneo.

    • Orso Chiacchierone ha detto:

      Non ho messo molte foto perché ogni pagina va goduta, qui più che di stereotipi si tratta di storie vere, l’autore è stato bravo perché con ogni personaggi ha raccontato un lato diverso della vita in un paese pieno di pregiudizi. Funzionerebbe anche al cinema!

  4. Pingback: I miei regali di Natale 2018 | La tana dell'Orso Chiacchierone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.