Stelle – Mizar e Alcor

L’altra volta mi è capitato di fare un giochino sulla Settimana Enigmistica.

Si trattava di dover accoppiare i nomi di alcune stelle alle costellazioni a cui appartengono.

Ne conoscevo qualcuna, ma non tutte.

In quel momento però mi è tornata in mente una cosa…

Vedete, ho sempre avuto il pallino di scrivere un romanzo fantasy.

Il problema maggiore è che, a mio avviso, per questo genere è già stato detto tutto e anche di più.

Ormai l’originalità scarseggia.

Ok, io forse un’idea originale ce l’ho ma, purtroppo, con una sola idea non puoi scrivere un intero libro, o ancora peggio una saga.

Hai bisogno di personaggi, caratterizzazioni, luoghi, miti, storie, battaglie, mostri.

E tanto altro ancora.

Ad ogni modo, in certe cose io parto dai particolari. (Parto dai particolari… suona bene!)

Ed infatti, quando mi decisi a buttare giù qualche pagina, mi bloccai subito per disegnare la mappa di quello che doveva essere il mondo in cui si svolgevano le storie che volevo raccontare.

Grazie al più potente programma di disegno esistente al mondo per computer (in quel periodo ovviamente), conosciuto col nome di Paint, disegnai la famosa mappa.

Mare blu, continenti marroni. Punto.

Non so per quale motivo plausibile ma ogni nazione aveva una sola montagna e un solo fiume.

Avevo un programmino che mostrava la volta celeste, le costellazioni e le stelle. Era possibile sfogliare un elenco in ordine alfabetico di tutte le stelle conosciute.

Pian piano sfoltii la lista scegliendo i nomi più belli e caratteristici (la maggior parte dei quali di origine araba presumo) e diedi ad ogni nazione del mio mondo il nome di una stella.

Anche le capitali di tali nazioni avevano nomi di stelle.

La storia sarebbe partita da due isole molto piccole e molto vicine chiamate “isole gemelle” che avevano i nomi delle più famose stelle binarie, appartenenti alla costellazione dell’Orsa Maggiore (MAMMA!), Mizar e Alcor.

E già qui abbiamo poca originalità: ci aveva pensato il buon Masami Kurumada nel’anime Saint Seya (tratta dall’omonimo manga in Italia conosciuto come “I Cavalieri dello Zodiaco“, già citato a proposito di stelle) a parlare di due fratelli, Syd e Bud, le cui armature sono associate proprio a Mizar e Alcor.

Quando vidi la puntata in cui venivano presentati i due personaggi ci rimasi male: non mi piaceva l’idea di scrivere qualcosa di già visto, già sentito.

Eppure imparai una cosa.

Ogni volta che avevo un’idea me la appuntavo da qualche parte e poi, tornato a casa, mi informavo (per quanto possibile a quei tempi) per scoprire se era originale o meno.

Questo modo di “lavorare” mi è rimasto, tant’è che, quando penso di aver scritto qualcosa di originale… controllo prima se lo è davvero!

P.S.: come sempre questi miei post sulle Stelle parlano pochissimo di stelle!

Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, Fumetti/Manga, Ricordi, Stelle e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Stelle – Mizar e Alcor

  1. E. ha detto:

    Ti sevono personaggi? Me ne crescono una dozzina, a cui devo ancora affibiare una storia… Li metto in sconto, 3X2, va bene?

  2. Cicala Indifferente ha detto:

    Astarius Meteor e Star tre personaggi che di avventure ne hanno fatte

  3. anya78 ha detto:

    vabbè orso…non sei uno scrittore, ma di certo hai altre qualità originalissime ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.