Ei fu

5 maggio 1821Napoleone Bonaparte muore sull’isola di Sant’Elena.

Alessandro Manzoni, appena viene a sapere dell’accaduto, scrive per lui un’ode, una delle più famose e conosciute, particolarmente dagli studenti Italiani che, di solito, tendono a ricordarne solo i prime versi:

Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro,
stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro,
così percossa, attonita
la terra al nunzio sta,
muta pensando all’ultima
ora dell’uom fatale;
né sa quando una simile
orma di pie’ mortale
la sua cruenta polvere
a calpestar verrà.

Il 5 maggio di 56 anni dopo, nel 1877, un altro grande uomo, Toro Seduto, guida la sua tribù in Canada, per evitare la persecuzione dell’esercito statunitense comandato dal colonnello Nelson Miles.

A seguito della Battaglia di Little Bighorn, dalla quale gli indiani uscirono vincitori, l’esercito degli Stati Uniti d’America decise di intensificare la campagna contro di loro: furono costretti a consegnare armi e cavalli, fu vietato loro di cacciare al di fuori delle riserve e tutti coloro che vivevano in territori liberi furono perseguitati fin a che non si arresero.

Pur di non sottomettersi al nemico, Toro Seduto decise di guidare la sua tribù in Canada, dal quale condusse razzie lungo e oltre il confine con gli Stati Uniti, creando difficoltà diplomatiche tra i due governi  e causando continue ostilità.

Infine si rassegnò a rientrare negli Stati Uniti e accettare di vivere in una riserva: trascorse due anni come prigioniero di guerra, quindi fu assegnato alla riserva di Standing Rock.

Nel 1890 le autorità temettero che volesse organizzare una ribellione e lo arrestarono.

Ne nacque uno scontro durante il quale venne ucciso da un poliziotto Lakota.

Forse, in fin di vita, Toro Seduto guardò il cielo azzurro, sorrise…

E ripensò le mobili
tende, e i percossi valli,
e il lampo de’ manipoli,
e l’onda dei cavalli,
e il concitato imperio
e il celere ubbidir.

La primavera è tornata, il sole ha abbracciato la terra. Presto vedremo i figli del loro amore. Ogni seme, ogni animale si è svegliato. Anche noi siamo stati generati da questa grande forza. Per questo crediamo che anche gli altri uomini e i nostri fratelli animali abbiano il nostro stesso diritto a vivere su questa terra.

Toro Seduto

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Citazioni, Riflessioni, Scout, Storia, Tempo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...